NewsPrimo Piano

In tempi, come questi, di fake news non ci si dovrebbe meravigliare più di tanto che qualcuno le utilizzi e le rilanci per i propri obiettivi politico-elettorali. Quello che invece questi avvoltoi dovrebbero capire è che con la salute delle persone non si può giocare e tanto meno si possono dire bugie.  Perché chi usa il bisogno e la paura dei più deboli  come in questo caso le persone che attendono un trapianto e i loro familiari, specula sui sentimenti più delicati degli esseri umani.

Il consiglio è quindi di smetterla subito e magari trovare anche il coraggio di chiedere scusa. Perché è assolutamente priva di qualsiasi fondamento la presunta notizia su un indebolimento del sistema di trapianti a Pisa per favorire Firenze. Non c’è nessuna intenzione né volontà della Regione in questa direzione come hanno assicurato sia il Presidente Rossi che l’assessore Saccardi. Forse chi è oggi al Governo e chi lo sostiene in Parlamento farebbe meglio a occuparsi di cose vere e serie a cominciare dal tassa di oltre 5 milioni che la manovra giallo-verde ha messo alle nostre aziende sanitarie e aziende ospedaliere. Soldi che finiranno nel calderone romano e verranno tolte ai servizi e alle prestazioni per i cittadini.