NewsPrimo Piano

Il commissario alla sanità della Regione Molise ha deciso di chiamare i medici militari nei reparti per far fronte alla carenza di personale.  Dopo i medici in pensione ora assistiamo anche a questa iniziativa estrema per tamponare le carenze negli ospedali prodotte dal blocco del turnover e da Quota 100. La situazione è drammatica. Non si può continuare ad andare avanti solo attraverso misure emergenziali locali, è urgente riprendere in mano la programmazione e, fin da subito, finanziare almeno 10.000 contratti di formazione specialistica all’anno. Tutto questo senza dimenticare che, dopo 10 anni, si deve ancora portare a termine una trattativa contrattuale che permetta un reale miglioramento delle condizioni di lavoro, la riduzione del disagio, la valorizzazione della professionalità della dirigenza del Ssn.