Promuovere  la donazione di sangue e sostenere le associazioni e i volontari che ogni giorno s’impegnano in questa attività primaria per il nostro sistema sanitario. E’ stato questo il tema della visita domenica 14 settembre alla 43 esima Giornata del donatore di sangue organizzata dal Gruppo Fratres di Ponsacco e al pranzo sociale del Gruppo Fratres di Terricciola. Mi ha fatto davvero piacere partecipare a queste due belle iniziative perché  donare il sangue è un gesto che può salvare una vita. Anche se in Toscana sono tante le persone che lo fanno, i  bisogni sono sempre più elevati per moltissime terapie e non solo per le emergenze. Per questo motivo bisogna sensibilizzare continuamente i cittadini su questo tema e spingerli ad una azione di vera solidarietà. Il ruolo delle associazioni è senza dubbio fondamentale- e il Cesvot svolge una funzione di sostegno importante come l’accordo che abbiamo stipulato con Fidi Toscana per l’istituzione di un fondo di garanzia, l’unico del genere, per permettere alle associazioni di volontariato di acquistare beni e strumenti per la loro attività. Ed è proprio grazie a questo accordo che il Gruppo Fratres di Ponsacco ha potuto ottenere una parte del finanziamento per realizzare la sua nuova sede inaugurata lo scorso luglio e che è diventata subito un punto di riferimento per i donatori e centri trasfusionali.