NewsPrimo Piano

Le elezioni appena concluse ci consegnano un quadro politico diverso da quello delineato dopo le tornate elettorali del 2018. Il voto espresso dagli italiani rappresenta un segnale chiaro da cui il Pd e il Centrosinistra devono ripartire con impegno e responsabilità, portando avanti un programma politico che sia realmente al servizio del Paese, che non viva di slogan ma di azioni concrete. La Toscana, dove su 187 comuni al voto ben 144 sono stati confermati o conquistati dai candidati sindaci del centrosinistra, può considerarsi un modello di riferimento da cui avviare una riflessione su come ritrovare la fiducia dell’elettorato, presentandosi unito e rinnovato al suo interno. Per gli amanti dei numeri consiglio questa interessante indagine dell’Istituto Cattaneo sui flussi di voto tra primo e secondo turno nelle elezioni comunali.

E’ stato premiato il buon governo delle città laddove il centrosinistra governava, come con Dario Nardella a Firenze e a Prato con Matteo Biffoni mentre in altre città, come nel caso di Livorno con Luca Salvetti siamo riusciti a riconquistare la fiducia dei cittadini. Recuperare porzioni di elettorato femminile e delle fasce deboli del Paese, proponendo soluzioni reali, e smontare la propaganda falsa e pericolosa della destra, saranno quindi le nostre sfide future per non farsi trovare impreparati all’appuntamento delle prossime elezioni regionali 2020.