Mettere a rischio la fornitura di medicinali per colpa di colle e carte difettose che impediscono la stampa dei bollini è un fatto grave e preoccupante. Il Ministro deve chiarire subito questa situazione che potrebbe creare seri problemi alla salute dei pazienti. E’ quello che chiedo con una interrogazione ( leggi qui) al Ministero della Salute in merito alla notizia pubblicata dal Corriere della Sera, secondo cui oltre 70 milioni di scatole di medicinali non possono essere consegnate alle farmacie perché l’Istituto Poligrafico dello Stato, incaricato per legge di fornire i contrassegni,  non è in grado di stampare i bollini che devono essere applicati sui medicinali prima della vendita. Che tutto questo accada per colpa di colle e carte difettose è intollerabile  e per questo bisogna individuare le cause di questo disservizio e chiedere al Poligrafico di mettere in atto tutti i provvedimenti per garantire da subito quanto meno la distribuzione dei farmaci salvavita.