Inquinamento San Rossore. Si scoprano cause e responsabilità, intervenga il Ministero

Un nuovo sversamento di liquido inquinante ha interessato oggi le acque del Parco di San Rossore a Pisa. Si faccia immediatamente tutto il necessario per scoprire cause e responsabilità e si interrompa subito questo immane danno ambientale in uno dei patrimoni naturali più importanti della Toscana. Presenterò un’interrogazione al Ministero dell’Ambiente per metterlo a conoscenza…

Maltempo a Pisa. Presenterò interrogazione al Governo per sostenere le aziende in difficoltà

Dopo l’improvvisa ondata di maltempo che ha colpito lunedì 24 agosto Pisa, ho intenzione di presentare un’interrogazione al Governo per capire se ci sono le possibilità di prevedere un impegno straordinario in sostegno delle aziende e attività commerciali danneggiate.  Mi auguro che già la Regione, come richiesto dalle associazioni di categoria sia in grado di…

Sanità toscana, forti dubbi su proposta di introdurre i geriatri nelle Rsa

La proposta del M5S, approvata dalla commissione sanità della Regione Toscana, di introdurre la figura del geriatra nelle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa) per la cura dei pazienti anziani e cronici non tiene conto della filosofia alla base di questa strutture. In maniera semplicistica potremmo pensare che per curare i pazienti anziani sia giusto rivolgersi ai geriatri, ma la realtà è ben più complessa. Le Rsa sono centri a bassa intensità di cura pensati come, ad esempio, gli ospedali di comunità. Proprio per questo i pazienti vengono assistiti da quello che era il loro medico di famiglia prima del ricovero o da quello della zona nella quale è ubicata la struttura assistenziale.  

Dl Enti locali: obiettivo migliorare il Servizio Sanitario Nazionale e ridurre gli sprechi

Chi sostiene che vogliamo smontare la sanità pubblica, che è una delle migliori al mondo, racconta la bufala dell’estate. Con l’approvazione del decreto legge Enti territoriali si ribadisce si la necessità di una riduzione della spesa, ma  nello stesso tempo vogliamo difendere il Servizio Sanitario pubblico, nessun posto letto sarà tagliato così come saranno garantiti tutti gli esami diagnostici e i servizi di cura. Le norme che riguardano la sanità contenute nel decreto legge Enti territoriali, che recepiscono l’accordo tra Stato e Regioni dello scorso 2 luglio, hanno lo scopo di renderlo ancora migliore ed efficiente. Questo lo possiamo fare  tagliando gli sprechi e riorganizzando i servizi come la diminuzione del numero delle centrali di acquisto e la riduzione della spesa farmaceutica e delle prestazioni sanitarie inappropriate.

Sud, Speranza-Cuperlo strumentalizzano come opposizione

Lo strumentalizzazione di Speranza e Cuperlo contro il governo sulla questione Sud e’ stupefacente. Di fronte al Rapporto Svimez  che parla del pesante declino delle regioni del Meridione negli ultimi quindici anni, non perdere neanche in minuto per attaccare frontalmente l’attuale governo, in carica da un anno e mezzo, appare un atteggiamento che si addice…

Sanità. Pd, Lorenzin conferma che non ci sono tagli al Ssn, riorganizzazione spesa concordata con Regioni Risposta al questione time rende giustizia all’operato del governo

Sono soddisfatto per le parole chiare del ministro Lorenzin che  ieri alla Camera hanno sgombrato  il campo dalle notizie infondate circolate in questi giorni in merito a presunti tagli alla sanità. Le decisioni prese dal governo nel decreto Enti locali sono state condivise con le Regioni lo scorso 2 luglio e niente hanno a che…

Difesa. Servizio leva? Altra sparata di Salvini

Sulla reintroduzione del servizio militare obbligatorio Matteo Salvini non sa di cosa parla. Intanto dovrebbe chiarire un punto fondamentale: chi paga? La leva militare obbligatoria  coinvolgeva circa 500mila giovani. Con la sospensione, siamo passati dagli iniziali 190mila militari di professione ai 150mila di oggi, fino ad arrivare al numero definitivo di 120mila. Tornare a 500mila…