Rischio clinico. Un altro importante passo in avanti per una riforma storica. Entro febbraio l’approvazione definitiva alla Camera

L’approvazione in seconda lettura del disegno di legge sulla responsabilità professionale del personale sanitario da parte dell’Aula del Senato è un ulteriore importante passo in avanti che ci avvicina ad una riforma storica per l’intero sistema sanitario. Ora resta solo l’ultimo passaggio alla Camera per l’approvazione definitiva che avverrà entro la fine di febbraio. Grazie…

Meningite: ok attenzione a vaccini ma no allarmismi

Non esiste alcuna epidemia di meningite. E’ bene ribadirlo a seguito della vera e propria corsa ai vaccini che si sta registrando in tutta Italia dopo gli ultimi casi registratisi in diverse Regioni. Come gia’ ricordato negli ultimi giorni dal ministero della Salute, nel 2016  sono stati infatti segnalati 178 casi di meningite da meningococco,…

Migranti, inaccettabili i fatti di Cona, commissione indagherà e ascolterà Minniti. I Cie rischiano di creare altri Ghetti, meglio l’accoglienza diffusa nei Comuni

Non possiamo tollerare e non giustificheremo mai episodi come quelli accaduti nel Cpa di Cona in provincia di Venezia. È inaccettabile che occorra attendere fino a 8 ore per avere sul posto un’ambulanza che presti i dovuti soccorsi a una migrante, che poi purtroppo ha perso la vita. Ed è ancora più inaccettabile la reazione…

Il ministro Minniti in audizione per spiegare nuovo piano accoglienza. Cie può non essere soluzione migliore

Nei prossimi giorni intendiamo ascoltare in audizione nella Commissione Parlamentare d’inchiesta sui migranti il ministro degli Interni Marco Minniti per sapere come intende procedere con il nuovo sistema di accoglienza che abbiamo appreso dalla stampa e che prevede di aprire un Cie per ogni regione. Se è vero che da una parte è evidente che il sistema di accoglienza deve essere rivisto  e in questa direzione importante è stato il nuovo accordo fra Anci e Viminale per allargare il numero di Comuni responsabili pronti ad accogliere, dall’altra è stata appurata negli anni l’inadeguatezza di strutture come i Cie – centri di identificazione ed espulsione – che spesso hanno purtroppo contribuito a ostacolare l’integrazione e creare ghetti di difficile gestione come evidenziato nella relazione stilata dalla Commissione al termine di sopralluoghi effettuati in tutto il Paese. 

Meningite in Toscana: la solita disinformazione pericolosa e irresponsabile. Bergamini si preoccupi di come festeggiare Capodanno

Siamo costretti ancora una volta a fare i conti con la solita demagogia di bassissimo livello utile soltanto ad incentivare una disinformazione pericolosa e irresponsabile. la deputata Deborah Bergamini di Forza Italia ha ipotizzato una correlazione fra i flussi migratori e l’incidenza della meningite in Toscana, ma si preoccupi piuttosto di come festeggiare il Capodanno.  Non c’è…

Pisa, chiusura Motorizzazione Civile. Inaccettabile, serve subito una soluzione alternativa

Chiudere la Motorizzazione Civile di Pisa sarebbe un declassamento per il nostro territorio oltre a rappresentare un azzeramento dell’offerta ai cittadini costretti a “migrare” fuori provincia per poter usufruire dello stesso servizio. Si tratterebbe di un enorme danno economico per tutte quelle attività, come le autoscuole – oltre 40 in tutta la provincia – e…

Finalmente il via libera ai nuovi LEA dopo 16 anni di attesa

Lo scorso dicembre 14 dicembre la Commissione Affari Sociali della Camera ha dato parere favorevole ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) con i quali vengono significativamente ampliate le prestazioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale ( scarica qui il dettaglio delle prestazioni). Si allargano finalmente le tutele ai cittadini con l’accesso a tutte le nuove prestazioni del SSN uniformate sul territorio nazionale. E questo riguarda 300 mila nuovi malati rari, 300 mila donne colpite da endometriosi, 300 mila pazienti con broncopneumopatia cronico-ostruttiva (Bpco).

Fatto tanto per la sanità, serve continuare questa stagione di riforme

E’ difficile poter riassumere il tanto lavoro fatto nell’ultimo anno. E’ stata per la sanità italiana una stagione di riforme storiche. Dobbiamo continuare questo percorso e mi auguro che il nuovo Governo possa dimostrare la stessa sensibilità del governo Renzi. E’ stato questo il mio augurio in occasione dell’incontro di fine anno organizzato sabato 17 dicembre alla Stazione Leopolda di Pisa a cui hanno preso parte oltre 300 persone ( qui la gallery). Dopo sette anni  è stata data l’autorizzazione per una campagna di assunzioni per 7 mila nuovi posti di lavoro nel sistema sanitario, dopo 7 anni abbiamo avviato il rinnovo del personale dipendente e abbiamo garantito la continuità dell’attività di ricerca negli istituti di ricovero con un emendamento di cui sono stato primo firmatario. Dopo 16 anni, grazie all’ultima legge di Bilancio, abbiamo dato il via libera ai nuovi LEA, livelli essenziali di assistenza, per accedere alle nuove prestazioni del SSN. Solo per citare gli ultimi provvedimenti. Questa settimana  sarà finalmente approvata in Senato la legge sul rischio clinico che riguarda la responsabilità professionale dei medici.

Migranti, accordo Viminale-Anci. Così più uguaglianza e responsabilità. Presto l’audizione con neo ministro e presidente Anci

Siamo estremamente soddisfatti dell’accordo raggiunto fra il Viminale e Anci in merito alla nuova distribuzione migranti sul territorio nazionale che prevede un riparto di circa 2,5 migranti ogni mille abitanti. Adesso serve poter attuare in tempi rapidi il nuovo piano che prevede più uguaglianza e responsabilità da parte di tutti. Serve riorganizzare una distribuzione che…

Un incontro con gli odontoiatri della CAO Nazionale

Mercoledì 14 dicembre ho incontrato una delegazione della CAO Nazionale ( Commissione Albo Odontoiatri), nelle persone del Presidente Giuseppe Renzo, del Segretario Sandro Sanvenero, del Consigliere Alessandro Zovi insieme al Presidente della CAO di Pisa Roberto Trivelli. Sono state condivise le preoccupazioni comuni riguardanti l’esercizio abusivo della professione e la necessità di riformare l’art. 348…