La legge sulla sicurezza delle cure e sulla responsabilità professionale è stata approvata. Data storica per la sanità italiana

La legge sulla responsabilità professionale in sanità, di cui sono stato relatore, e’ stata approvata martedì 28 febbraio alla Camera in via definitiva con 255 voti a favore, 113 contrari e 22 astenuti.  Una data che resterà nella storia della sanità italiana. Finalmente, grazie all’aiuto, ed al prezioso contributo, di tutti i colleghi di Camera e Senato, il Ddl sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure, è legge. Il testo integrale della legge lo puoi scaricare qui mentre a questo link trovi il Dossier del Gruppo Deputati Pd. Si tratta di un provvedimento atteso ormai da ben oltre un decennio da parte degli operatori della sanità. Con questa legge aumentiamo le tutele dei professionisti prevedendo, al contempo, nuovi meccanismi a garanzia del diritto al risarcimento da parte dei cittadini danneggiati da un errore sanitario.  L’assenza di un chiaro inquadramento legislativo su questa materia ha tolto in tutti questi anni serenità a medici e professionisti e, soprattutto, ha comportato come ricaduta l’enorme costo della medicina difensiva che pesa sul nostro sistema salute. Con questa legge abbiamo regolamentato l’attività di gestione del rischio sanitario, prevedendo che tutte le strutture attivino un’adeguata funzione di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio (risk managment).

Il ministro Minniti ascoltato in Commissione migranti. Per la prima volta una strategia chiara sulla gestione dell’accoglienza

Condividiamo e apprezziamo la nuova strategia per gestire i flussi migratori e il sistema di accoglienza presentata oggi in Commissione dal ministro Minniti. Siamo convinti infatti che per la prima volta rispetto al passato, ci troviamo davanti un piano dettagliato su come il Governo intende affrontare questo fenomeno attraverso una serie di interventi, non più prorogabili, incentrati sull’integrazione e su un sistema di accoglienza diffusa. Superare la logica dei grandi centri e incentivare l’accoglienza diffusa sul territorio è infatti l’unica direzione perseguibile per mettere a regime il sistema. A questo proposito, e come più volte auspicato dalla Commissione, un elemento su cui è necessario intervenire subito è legato alla riduzione dei tempi medi di attesa, oggi inaccettabili, per riconoscere lo status giuridico a chi arriva nel nostro Paese.

Migranti, nel Pisano organizzazione migliore d’Italia

Come Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti abbiamo visitato molte strutture in Italia ma l’ex Cottolengo di San Giuliano Terme (Pisa) rappresenta una situazione mai vista prima e lo dico in positivo perche’ abbiamo riscontrato una seria organizzazione, un percorso e un processo vero di accoglienza. La struttura che ospita 220 persone gestita dalla Croce Rossa,…

Epatite C, ingiustificabili prezzi per farmaco

Accolgo con molto interesse la presa di posizione del Dg Aifa Mario Melazzini nei confronti della Gilead in vista delle imminenti trattative per il rinnovo delle forniture di Sovaldi e Harvoni, i due farmaci indicati per il trattamento di tutti i genotipi dell’epatite C. Ad oggi, con l’ingresso nel mercato di altri medicinali atti a…

Migranti. Il 20 febbraio in programma il sopralluogo nei centri di San Giuliano Terme e Cascina

Dopo le numerose segnalazioni e una situazione certamente complicata – per fortuna non emergenziale come in altre regioni – la Commissione d’inchiesta Migranti ha programmato una missione ufficiale in Toscana, in provincia di Pisa. La commissione effettuerà due sopralluoghi nei centri d’accoglienza allestiti all’ex Cottolengo ad Arena Metato nel comune di San Giuliano Terme e all’ex agriturismo La Tinaia a Santo Stefano a Macerata nel comune di Cascina. In occasione delle visita sono stati organizzate le audizioni del prefetto di Pisa, Attilio Visconti, del questore Alberto Francini, del presidente della Provincia Marco Filippeschi, della presidente della Società della Salute Sandra Capuzzi, dei sindaci di San Giuliano Terme e Cascina, Sergio Di Maio e Susanna Ceccardi e dei soggetti gestori dei centri di accoglienza. 

Responsabilità professionale. Iniziato l’esame in Aula, ultimo passaggio parlamentare del disegno di legge

È iniziato lunedì 13 febbraio con il mio intervento in Aula quello che potrebbe essere l’ultimo passaggio parlamentare del disegno di legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure. Dopo il via libera da parte della commissione Affari sociali nelle scorse settimane, nel testo licenziato dal Senato, è ora in discussione a Montecitorio.  Tengo a sottolineare l’importanza di questo punto e cioè che è un provvedimento che nasce da molte istanze trasversali dei gruppi parlamentari della Camera. Il provvedimento cambia anche il suo titolo rispetto al testo della Camera nella lettura al Senato: Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie. Il Senato ha voluto quindi specificare meglio l’importanza e il ruolo anche della sicurezza delle cure dei malati e delle persone assistite.

Sanita’: finalmente sbloccate assunzioni a Iss

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei nuovi Livelli essenziali di assistenza e la legge sul rischio professionale ormai ad un passo dall’approvazione definitiva alla Camera, oggi con l’approvazione dell’emendamento al decreto Milleproroghe sullo sblocco delle assunzioni dei precari dell’Istituto superiore di sanita’ arriva l’ennesima buona notizia per la sanita’ italiana. Il Governo in questo…

Pisa, strade provinciali in abbandono, si rischia la chiusura. Presenteremo interrogazione al Ministero degli Interni

Una situazione assolutamente inaccettabile, considerando che stiamo parlando di oltre mille chilometri di strade della nostra provincia. Serve una soluzione rapida per il ripristino del manto stradale e della messa in sicurezza delle principali arterie. Pisa non può più permettersi una situazione di questo genere.  Si tratta di una vicenda procrastinata per anni  e la…