NewsPrimo Piano

Ieri, con una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Diritto alla Salute Stefania Saccardi, la Regione Toscana ha posto le basi per l’attuazione della legge sulle disposizioni anticipate di trattamento. La Toscana diventa così tra le prime Regioni a dar corso a questa legge di civiltà che andrà a inserirsi nel contesto delle cure di fine vita grazie alle quali potranno essere assistite nel migliore dei modi le persone fino all’ultimo momento, tutelando il loro diritto a una libera scelta.  La legge sul testamento biologico, insieme ad altre quali, ad esempio, quella sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure o la riforma degli ordini professionali hanno contribuito ad avviare un’importante stagione di riforme nella sanità italiana. È importante proseguire su questo solco per non lasciare incompiuto l’importante lavoro portato avanti in questi anni. Ci sono altre urgenze su cui sarebbe ora necessario intervenire, dall’accesso alle cure al personale, fino agli specializzandi e alla revisione della governance del farmaco.