• hotpost Trapani

    Gli hotspot siano centri di identificazione e non di permanenza

    Mercoledì 18 maggio guiderò una nuova delegazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti in missione a Trapani per visitare l’hotspot, il sito dedicato all’identificazione dei migranti.Gli hotspot devono rimanere centri di identificazione e non trasformarsi in centri di permanenza rischiando di non essere in grado di assorbire il flusso di migranti che aumenterà nei prossimi mesi. Nello stesso giorno, presso la Prefettura di Trapani, si svolgeranno le audizioni del Prefetto, del Questore, del Sindaco di Trapani e del Procuratore della Repubblica e del Presidente della Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale. Per evitare questo rischio, sarà compito della commissione è monitorare l’efficienza di questi luoghi garantendo la massima semplificazione dei processi di identificazione ancora troppo lunghi. Continue Reading

  • cropped-medicina

    Dl Scuola. Bene Governo su sblocco scuole di specializzazione non mediche

    Con il decreto scuola appena approvato dal Senato il Governo ha sbloccato le scuole di specializzazione non mediche andando a sanare l’assurda situazione in cui si erano venuti a trovare in questi anni migliaia di laureati a cui le Università non potevano più garantire il diritto allo studio e ad una formazione completa. Quanto alle polemiche sollevate dai rappresentanti dell’Ordine dei farmacisti, è bene ricordare che nel decreto si è deciso di derogare alla legge 401/2000 in attesa di una definizione organica della materia. In questo modo è stato finalmente previsto un percorso per definire la modalità di attribuzione a biologi, chimici, farmacisti, fisici, odontoiatri, psicologi e veterinari dei contratti di formazione che da sempre li vedono esclusi. Continue Reading

  • Stefano De Grandis/LapresseParma 7/12/2014Giornata dello statuto, open day movimento 5 Stellenella foto: Federico Pizzarotti

    I problemi con giustizia dei sindaci 5 Stelle sono scusa per regolamento di conti interno

    I problemi con la giustizia dei sindaci di Parma e Livorno stanno diventando una scusa per un regolamento di conti interno al M5s. Il movimento sembra ormai implodere in un clima di vendette trasversali. Sono passati da “ogni politico indagato si deve dimettere” di Di Maio, agli strali di Raggi contro “i manganelli dei magistrati”. Oggi siamo alle sospensioni mirate degli amministratori che non compiono il giuramento di fedeltà alla Casaleggio Associati. Il responsabile nazionale per i Comuni del M5s e Vicepresidente della Camera che dice? Cosa risponde a chi chiede trasparenza di giudizio e fine della retorica giustizialista a corrente alternata e utilizzata come clava nella battaglia politica contro gli avversari?

  • 1393581582-grillo

    Livorno. E’ mettendo in discussione la libertà di stampa che Grillo pensa di salvare il suo fallimento?

    E’ così che Grillo intende salvare una barca che sta affondando inesorabilmente? Mettendo in discussione la libertà di stampa, lanciando l’hashtag #iononcomproiltirreno per contestare l’uscita di alcuni articoli sul caso Aamps, cerca di distogliere l’attenzione su una situazione drammatica in cui il sistema grillino ha miseramente fallito? Da inermi spettatori di una parabola tanto discendente quanto prevedibile, il mio consiglio al comico genovese è quello di prendersela meno con chi prova a raccontare la verità ai livornesi e di più con chi in poco più di due anni ha affondato una città, immobilizzato un’azienda, illuso tanti lavoratori costringendoli a fare i conti solo con la sua demagogia. Capisco le difficoltà del sindaco Nogarin in questo momento ma il suo silenzio di fronte alle dichiarazioni di Grillo fa ancora più male alla città che non si merita questo trattamento.

  • Federico Gelli - Reggio Emilia - 11 settembre1

    Caporalato in Toscana, serve aumentare i controlli

    Sono decine le perquisizioni  in corso da stamani in Toscana per un’inchiesta della Procura di Prato sullo sfruttamento della manodopera clandestina nello specifico per l’impiego di stranieri in agricoltura.Quanto sta accadendo in queste ore è segnale che serve aumentare i controlli per evitare che chi arriva nel nostro Paese in cerca di un futuro non venga coinvolto in reti criminali capaci di distruggere il lavoro e la dignità umana. Presenterò un’interrogazione al ministro Martina e al ministro Orlando per capire, alla luce delle norme annunciate per contrastare la criminalità nel settore agricolo, quali iniziative il Governo intende attuare per fermare un fenomeno che purtroppo riguarda tutto il Paese e che risulta in costante crescita.

  • taranto

    Al via un ciclo di sopralluoghi degli hotspot. La Commissione d’inchiesta sui migranti sarà in missione giovedì a Taranto

    Ci avviamo verso un periodo delicato e di possibile massimo afflusso di migranti nel nostro Paese. Vogliamo essere sicuri che gli hotspot, i siti dedicati all’identificazione, siano in grado di lavorare in efficienza e nel pieno rispetto dei diritti umani. La prima tappa è fissata per giovedì quando guiderò una delegazione della Commissione in missione a Taranto per visitare l’hotspot aperto lo scorso 29 febbraio. Nello stesso giorno, presso la Prefettura di Taranto, si svolgeranno le audizioni del Prefetto, del Questore e del Sindaco di Taranto, nonchè del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, del Presidente della Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale e del Presidente dell’Associazione “Noi & Voi. Continue Reading

Pagina 30 di 86« Prima...1020...2829303132...405060...Ultima »