• IMG-20170726-WA0003

    Serve istituire un’Agenzia Nazionale per l’Accoglienza dei minori non accompagnati

    Sul tema dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati serve promuovere un accordo in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni ed enti locali per uniformare in tutto il territorio nazionale gli standards delle strutture e delle misure di accoglienza, oggi rimessi a delibere delle singole regioni. E’ quanto auspico insieme a  Elena Carnevali Coordinatrice gruppo di lavoro minori stranieri non accompagnati della stessa commissione, in occasione dell’approvazione della relazione sul sistema di protezione e di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati oggi in Commissione migranti. Tali standards dovrebbero essere fissati allo stesso livello garantito ai minori italiani, nel rispetto dei diritti fondamentali del minore, e dovrebbero essere accompagnati dalla previsione di idonee e adeguate coperture finanziarie oggi insufficienti. Continue Reading

  • Doctor using digital tablet

    Responsabilità professionale, pronto il primo decreto attuativo. Primo passo per rendere operativa legge

    Apprendo con grande soddisfazione dell’elaborazione dello schema di decreto ministeriale riguardante la legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure che verrà esaminato nella prossima Conferenza Stato Regioni. Viene qui disciplinata l’istituzione presso l’Agenas dell’Osservatorio nazionale delle buone pratiche per la sicurezza in sanità a cui, tra le altre cose, verrà affidato il compito di monitorare le buone pratiche a livello nazionale, ed individuare apposite misure sia per la prevenzione e la gestione del rischio che per la formazione e l’aggiornamento del personale sanitario. Si tratta del primo importante passo in avanti per rendere pienamente operativa la legge.

  • Vaccinazione

    M5s ribadisca con forza importanza vaccinazione invece di sollevare problematiche pretestuose

    Il decreto vaccini scadrà il prossimo 6 agosto. Se ci troviamo a fine luglio, anche di domenica, a votare in Commissione Affari Sociali è perché il testo è stato oggetto di un approfondito esame al Senato. Lì sono state svolte tutte le audizioni del caso e sono stati apportati numerosi cambiamenti, molti dei quali proposti proprio dai gruppi di opposizione. Le problematiche sollevate dai deputati del M5S sono pretestuose. In realtà la loro unica preoccupazione, a questo punto, sembra essere quella sfruttare questi giorni per far diventare i lavori della Camera uno ‘spot’ delle opposizioni. Se il loro interesse preminente fosse davvero quello di tutelare la salute dei cittadini, dovrebbero sfruttare quest’occasione per ribadire con forza l’importanza delle vaccinazioni, senza lasciare spazio a pericolose ambiguità e distinguo.

  • federico gelli

    Sono stato confermato capo dipartimento sanità del Partito Democratico

    Ringrazio il segretario Matteo Renzi. Sono felice e onorato della fiducia che mi è stata accordata e che premia il lavoro svolto in questi anni. Ripartiremo da ciò che abbiamo costruito insieme con l’obiettivo di migliorare il sistema sanitario del nostro paese. A partire dagli appuntamenti che ci vedranno impegnati già nei prossimi giorni, come il decreto vaccini, di cui sarò relatore alla Camera, e attraverso le feste dell’Unità e gli altri incontri in programma quest’estate. Auguro infine buon lavoro a tutti i componenti del nuovo esecutivo.

  • 1500546247_votosenato

    Il Senato approva il decreto vaccini. Un passo avanti per la salute degli italiani. Ora esame alla Camera in tempi rapidi

    L’approvazione a larga maggioranza del decreto vaccini da parte dell’Aula del Senato è un bella notizia per tutti gli italiani. Il testo del provvedimento, frutto di un elaborato lavoro di confronto che ha coinvolto anche le opposizioni, riesce a rispondere all’emergenza in atto nel nostro Paese. Una nota stonata che non può essere sottaciuta è la permeabilità dimostrata dall’Aula di Palazzo Madama a bufale e fake news. In questi giorni si sono sentite da più senatori affermazioni gravissime e prive di ogni fondamento scientifico. Mi auguro che ciò non si ripeta anche a Montecitorio. I vaccini non sono pericolosi ma, anzi, si sono dimostrate negli anni il più importante strumento di prevenzione della salute pubblica. Questo va ribadito con forza.

  • IMG-20170720-WA0001

    Migranti, Boeri in audizione. Non possiamo rinunciare a lavoro degli immigrati regolari

    I dati dell’Inps evidenziano come, laddove l”integrazione si concretizza, il migrante rappresenta per il nostro Paese una forza lavoro fondamentale a cui oggi non possiamo rinunciare. E’ quanto ho dichiarato al termine dell’audizione stamani in Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti, del presidente dell’Inps Tito Boeri. Per questo motivo  dobbiamo ragionare oltre l’emergenza e comprendere che senza gli 8 miliardi di contributi sociali, con un saldo positivo di 5 miliardi per le casse dell’Inps, versati ogni anno da immigrati regolari, ci sarebbe sicuramente qualche difficoltà in più a garantire il buon andamento del sistema pensionistico. In questo processo, come sottolineato da Boeri, aiuta poi il fatto che la media di età di chi arriva nel nostro Paese sia sempre più bassa con un incremento del 7,5% della quota di contributi versati dagli under 25 dipendenti negli ultimi 10 anni.

Pagina 2 di 8912345...102030...Ultima »