• Federico Gelli e Massimiliano Sonetti

    Primarie Pd. Adesso più forti per lavorare a proposta unitaria. Prossime settimane decisive per impegno su Pisa

    Anche il Partito Democratico della provincia di Pisa ha voluto confermare Matteo Renzi come suo segretario accordandogli una fiducia che supera nettamente il consenso che l’ex presidente del Consiglio aveva registrato in occasione delle ultime primarie. Da questa scelta e dalla volontà dei nostri elettori di continuare l’esperienza maturata con Renzi dobbiamo ripartire uniti e prepararci ai prossimi appuntamenti elettorali. Non dobbiamo disperdere il patrimonio di incontri e di confronto fatto nelle ultime settimane. Se da una parte non possiamo ignorare il calo dell’affluenza su cui dobbiamo riflettere, dall’altra appare evidente che usciamo da queste primarie con idee e obiettivi più chiari. Adesso dobbiamo ricostruire su queste nuove basi per avere un Partito più forte, in grado di ascoltare le esigenze dei nostri cittadini, capire dove è possibile migliorare. Dobbiamo mettere da parte una volta per tutte ogni sorta di diatriba interna, lasciando spazio sì al confronto purché costruttivo e allontanare i promotori del ‘no a prescindere’. Sono loro la vera piaga della politica. Continue Reading

  • _migranti

    Migranti: il 9 maggio Zuccaro sarà ascoltato dalla Commissione

    Il 9 maggio ascolteremo in audizione alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro. E’ importante  avere a disposizione ogni elemento utile per comprendere i motivi che hanno spinto il procuratore a fare certe dichiarazioni. Dobbiamo stare attenti a non gettare discredito sull’attività di tante organizzazioni senza le quali sarebbe impossibile gestire l’emergenza migranti.
  • Renzi-Martina

    Il 30 aprile con Matteo Renzi per le riforme, cambiare il Paese, contare di più in Europa

    Manca ormai poco alle primarie di domenica 30 aprile per eleggere il segretario del Partito Democratico. Dopo i congressi nei circoli che si sono svolti tra il 20 marzo e il 2 aprile e che hanno registrato una partecipazione di oltre 250 mila iscritti, ora dobbiamo scegliere chi dovrà guidare il primo partito italiano. Una manifestazione di vera democrazia interna che non ha eguali negli altri partiti e movimenti italiani e di questo dobbiamo esserne orgogliosi. Avendo condiviso in questi anni un lungo percorso politico con Matteo Renzi sostengo con forza e convinzione la sua candidatura a segretario del partito perché rappresenta l’espressione più autorevole del nostro progetto politico ed ha tutte le carte in regola per candidarsi alla guida del Governo alle prossime elezioni politiche. Con Matteo possiamo proseguire la stagione delle riforme e mettere in campo un programma credibile su temi come il lavoro, la scuola, la sanità, la cultura e dare soluzione ai principali problemi del Paese. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo bisogno di tutti coloro che credono nel cambiamento. Ogni voto è importante come è fondamentale la partecipazione a questa grande prova di democrazia. Qualche notizia sulle modalità di voto di domenica 30 aprile.

    SI VOTA DALLE ORE 8 ALLE ORE 20 E POSSONO VOTARE:

    • Tutti i cittadini iscritti alle liste elettorali
    • Elettori fuori sede
    • Giovani tra i 16 e i 18 anni
    • Cittadini UE residenti in Italia
    • Cittadini di Paesi non UE con permesso di soggiorno
    • Elettrici ed elettori con diritto di voto all’estero.

     

    DOVE SI VOTA IN PROVINCIA DI PISA

    Qui puoi scaricare l’elenco dei seggi presenti in tutti i comuni della Provincia di Pisa mentre a questo link puoi cercare il tuo seggio online.

  • vaccino-antinfluenzale-2014-700x357

    Vaccini, bene tribunale Treviso, giusto radiare medici che sono contro

    La decisione dell’Ordine dei Medici di Treviso di  radiare Roberto Gava, uno dei paladini dei no-vax in Italia, e’ severa ma necessaria. E’ arrivato il momento di mettere un punto alle troppe ambiguità che caratterizzano il tema vaccini. Frasi come ‘non sono contrario ai vaccini ma..’, non possono essere più  tollerate perché antiscientifiche e pericolose per la salute pubblica. Gettare ombre e dubbi su una delle più grandi scoperte scientifiche della storia della medicina mette a rischio le vite di migliaia di persone e, di fronte a questo pericolo, dobbiamo avere il coraggio di intervenire in maniera decisa e dura. Per questo motivo la legge su cui sto lavorando, che renderà obbligatorie le vaccinazioni in tutta Italia per le iscrizioni a scuola, prevede penalizzazioni, che potranno arrivare fino alla radiazione, per quei medici che diffondono notizie fuorvianti sui vaccini arrivando a sconsigliarne l’utilizzo.

  • 192955015-43372717-c2f9-4067-8b39-d351503260fd

    Testamento biologico. Segnale di civiltà, garantito giusto equilibrio tra diritto alla salute e libertà personale

    Con la nuova legge sul testamento biologico approvata oggi abbiamo dato un forte segnale di civiltà. Si garantisce infatti attraverso questo provvedimento il giusto equilibrio tra diritto alla salute e libertà personale senza prevedere nessun abbandono terapeutico del paziente. Si consente alla persona, in previsione di una possibile propria futura incapacità, di autodeterminarsi esprimendo le proprie convinzioni e preferenze in materia di trattamenti sanitari, compresi il consenso o il rifiuto rispetto a scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Si prevede poi la possibilità di indicare una persona di fiducia che faccia le nostre veci e ci rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Anche nei casi riguardanti la possibile scelta da parte dei pazienti di interrompere le proprie terapie, non siamo in presenza di un intervento eutanasico. Si prevede infatti solo la possibilità da parte del paziente di opporre il suo rifiuto a forme di accanimento terapeutico. Una legge quindi, e dobbiamo ricordarlo con forza, che non prevede nessun abbandono terapeutico del paziente. Qui il testo della legge.

  • Federico Gelli (1)

    Treviso, assistente sanitaria fingeva di vaccinare i bimbi. Deve essere radiata

    Sull’assistente sanitaria di Treviso che avrebbe finto di vaccinare i bambini disfacendosi delle fiale prima dell’effettiva somministrazione, bisogna indagare per scoprire i motivi che l’hanno spinta a mettere in pericolo la vita di oltre 500 bambini e si faccia in modo di far interrompere per sempre l’attività di questa professionista. Mi auguro  che non ci sia alcuna correlazione fra le campagne di disinformazione contro i vaccini di questi ultimi mesi e il folle comportamento di questa donna. Se così fosse, dovranno sentirsi responsabili di quanto accaduto coloro che ogni giorno investono il proprio tempo nel raccontare false notizie a proposito dell’importanza delle vaccinazioni. Qui siamo alla presunta mancata erogazione di un servizio richiesto e pagato dai cittadini.

Pagina 10 di 89« Prima...89101112...203040...Ultima »