• federico gelli marina di pisa 1

    Elezioni Pisa. Nome unitario o primarie di coalizione. Si decida alla svelta

    Dobbiamo puntare a una coalizione ampia di centrosinistra in grado di arrivare alle prossime elezioni amministrative con un programma forte e concreto. Se non dovessimo riuscire a trovare un nome di un candidato capace di esprimere un accordo unitario, allora giusto procedere con delle primarie di coalizione, purché si decida velocemente. Forse è opportuno ricordare i casi di Livorno, Carrara e Pistoia per far comprendere soprattutto a gli strateghi della divisione, che il rischio di consegnare la città alle opposizioni è concreto, vanificando così il lavoro fatto negli ultimi anni e compromettendo irrimediabilmente il futuro di Pisa. Il sindaco di Pisa  lo sceglieranno i pisani, a noi il compito di presentarci nel miglior modo possibile, con il miglior candidato possibile e con un programma serio e che risponda ai bisogni dei cittadini senza perderci in valutazioni e riflessioni che con Pisa e con i suoi abitanti hanno poco a che vedere. Il tempo a disposizione sta per terminare, non abbiamo più il lusso di poterlo sprecare.

Comments are closed.