NewsPrimo Piano

Sono deluso e amareggiato. La cosa che più mi fa male è che tanti pisani abbiano abbandonato il Pd e il Centrosinistra come del resto è accaduto anche nelle altre città toscane al voto, con qualche, purtroppo minima, eccezione. Già da tempo avevo invitato tutti a riflettere sulla situazione che si stava creando e ad aprire gli occhi. Purtroppo né alle politiche del 4 marzo, né alle amministrative di ieri, siamo stati in grado di vedere quello che era evidente. In questo momento dobbiamo tornare a ricostruire il nostro terreno e oggi è tempo di semina. Attestarsi su discussioni che riguardano ancora i destini individuali non solo è inutile ma è anche dannoso. Il Centrosinistra deve ripartire dai suoi valori, dai suoi progetti e da una nuova generazione di dirigenti. Il tempo – anche per convocare il nuovo congresso regionale – è adesso.