NewsPrimo Piano

Bene la prima condanna nei confronti di un no vax che aveva affisso cartelloni contenenti dati falsi sui danneggiati da vaccinazioni. Bisogna porre un freno a questi irresponsabili che, dopo aver inondato il web negli ultimi anni con le loro fake news, stanno ora provando ad ingenerare un allarmismo del tutto infondato attraverso la cartelloni e manifesti. Il nuovo rapporto sulla farmacovigilanza, pubblicato solo pochi giorni da Aifa, parla in maniera chiara ed inequivocabile: i vaccini si confermano tra i medicinali piu’ controllati e sicuri.

La diffusione di queste bufale gia’ negli anni passati ha contribuito a far calare le coperture. La conseguenza e’ stata quell’epidemia di morbillo che, nel solo 2017, ha fatto registrare 4 morti ed oltre 5.000 casi. Alla luce di tutto questo, torno a ribadire l’assoluta necessita’ di proseguire sulla via dell’obbligo che ha contribuito, in meno di un anno dall’entrata in vigore della nuova legge, a far rialzare tutti i livelli di copertura vaccinale a tutela della salute dell’intera comunità.