• 1500546247_votosenato

    Il Senato approva il decreto vaccini. Un passo avanti per la salute degli italiani. Ora esame alla Camera in tempi rapidi

    L’approvazione a larga maggioranza del decreto vaccini da parte dell’Aula del Senato è un bella notizia per tutti gli italiani. Il testo del provvedimento, frutto di un elaborato lavoro di confronto che ha coinvolto anche le opposizioni, riesce a rispondere all’emergenza in atto nel nostro Paese. Una nota stonata che non può essere sottaciuta è la permeabilità dimostrata dall’Aula di Palazzo Madama a bufale e fake news. In questi giorni si sono sentite da più senatori affermazioni gravissime e prive di ogni fondamento scientifico. Mi auguro che ciò non si ripeta anche a Montecitorio. I vaccini non sono pericolosi ma, anzi, si sono dimostrate negli anni il più importante strumento di prevenzione della salute pubblica. Questo va ribadito con forza.

  • IMG-20170720-WA0001

    Migranti, Boeri in audizione. Non possiamo rinunciare a lavoro degli immigrati regolari

    I dati dell’Inps evidenziano come, laddove l”integrazione si concretizza, il migrante rappresenta per il nostro Paese una forza lavoro fondamentale a cui oggi non possiamo rinunciare. E’ quanto ho dichiarato al termine dell’audizione stamani in Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti, del presidente dell’Inps Tito Boeri. Per questo motivo  dobbiamo ragionare oltre l’emergenza e comprendere che senza gli 8 miliardi di contributi sociali, con un saldo positivo di 5 miliardi per le casse dell’Inps, versati ogni anno da immigrati regolari, ci sarebbe sicuramente qualche difficoltà in più a garantire il buon andamento del sistema pensionistico. In questo processo, come sottolineato da Boeri, aiuta poi il fatto che la media di età di chi arriva nel nostro Paese sia sempre più bassa con un incremento del 7,5% della quota di contributi versati dagli under 25 dipendenti negli ultimi 10 anni.

  • DSC_3961

    Vaccini, Salvini scommette su paura, noi scommettiamo su salute dei nostri figli

    Un pugno di voti non vale certo la salute dei nostri bambini. Salvini continua a scommettere sulla paura e pur di andare contro le posizione del Pd, corre dietro ai 5 Stelle. Noi invece scommettiamo sull’intelligenza degli italiani e dei genitori e non siamo disponibili a barattare diritti fondamentali, come quello della salute dei nostri figli, con nient’altro. Vaccinarsi è fondamentale per contrastare malattie che fino ad oggi credevamo debellate. Assistiamo ogni giorno a nuovi focolai e i casi di morbillo che si moltiplicano, dovrebbero aiutare a riflettere anche chi, per avere qualche voto in più, è disposto a mettere la salute in secondo piano.
  • barcone

    Migranti, accordo Ue. Fondi insufficienti, chiusura porti isola l’Italia

    Non possiamo che accogliere con parziale soddisfazione l’impegno dimostrato oggi dall’Ue. Dopo mesi in cui l’Italia svolge pressoché in solitudine, un servizio di accoglienza che ha messo a dura prova l’intero Paese, l’Europa è stata costretta a prendere in carico il problema ma senza affrontarlo in modo risolutorio. Se da una parte infatti è determinante prevedere risorse da destinare ai Paesi da cui parte l’afflusso, si tratta comunque di uno stanziamento insufficiente. Inoltre la scelta di non aprire nuovi porti rischia di isolare in modo irreversibile la posizione del nostro Paese.  Gli accordi di oggi siano soltanto l’inizio di una reale collaborazione, necessaria per affrontare il fenomeno migratorio, in cui ogni stato membro deve svolgere la sua parte. E’ per questo che è nata l’Unione Europea.
  • 156-22jpg

    Decreto vaccini, raggiunto un buon punto di equilibrio

    Il testo del decreto vaccini elaborato dalla Commissione Sanità del Senato è un ottimo punto di equilibrio. Da una parte, con l’introduzione dell’obbligo, rispondiamo in maniera tempistiva ed efficacie all’emergenza in atto per il morbillo, contrastando anche il calo delle copertura vaccinali contro altre malattie terribili come la difterite e la poliomielite. Dall’altra, con l’introduzioni delle 4 vaccinazioni consigliate per meningococco B e C, pneumococco e rotavirus, rafforziamo con norma di legge le raccomandazioni già previste dal Nuovo Piano Nazionale Vaccini. Le sanzioni sono state ridotte, così come è sparito ogni riferimento alla possibile perdita della patria potestà. Si è poi rafforzata la farmacovigilanza con la previsione di una commissione tecnico-scientifica composta da esperti indipendenti.

    Continue Reading

  • paolo-vitti

    Sanità, Vitti nuovo presidente Società Italiana Endocrinologia. Ancora una volta la scuola scientifica pisana ai massimi livelli

    Ho appreso con grande piacere della nomina del professor Paolo Vitti a presidente della Società italiana di Endocrinologia. Un incarico di prestigio, oltre che un riconoscimento alla sua brillante carriera, che siamo certi onorerà al meglio con le sue indiscutibili capacità e la sua esperienza. Questa nomina è per noi motivo di orgoglio perché, ancora una volta, porta ai massimi livelli la scuola scientifica pisana. Al professor Vitti vanno i miei più sentiti auguri di buon lavoro.

     

Pagina 1 di 8812345...102030...Ultima »